GIOVEDI’ 23 MARZO 2017 ALLE ORE 17.00 PRESENTAZIONE DEL VOLUME EDITO DA G. MAIMONE “LE CASE DEI GELSI” A CURA DI JOSE’ CALABRO’

 

immagine locandina 23 marzo 2017Giovedì 23 marzo 2017 ore 17.00

nel Refettorio piccolo
delle Biblioteche Riunite
“Civica e A. Ursino Recupero”
Monastero benedettino di San Nicolò l’Arena
Via Biblioteca 13, Catania

Presentazione del libro

Le case dei gelsi
Giuseppe Maiomone Editore

Saluti

Dott.ssa Rita Angela Carbonaro
Direttrice delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero

Giuseppe Maimone
Editore

Presentano

Enrico Iachello
Docente Università di Catania

Delia Rocca
Docente Università di Catania

Intervento

Josè Calabrò
Curatrice del volume

copertina-libro


Le case dei gelsi, già dalla copertina con l’immagine surreale di Catrin Welz Stein, racconta una storia misterbianchese durata secoli, il “nutricato”, con le donne che allevavano i bachi in seno, li nutrivano con i gelsi piantati nelle loro case, per il circuito di produzione della seta. Ma il libro non è solo questo, è una storia lungo un millennio di una comunità rigenerativa, che ha affrontato vicende epiche ed è sempre rinata; è un libro di rilevanti scoperte archivistiche; di una contestualizzazione che consente di poter “leggere” conoscenze fin qui isolate. È un libro dove una comunità si racconta con circa sessanta brani e una straordinaria mole di immagini inedite. È un libro di storia sociale e di storia di genere, in cui si coglie come, di tempo in tempo, sia stata ridefinita l’identità di uomini e donne. Un progetto unitario, in un prisma di diversi sguardi. Uno spaccato della Sicilia Orientale, la Sicilia dell’albero, nel suo dinamico rapporto con la Sicilia Occidentale, la Sicilia del grano.

Pubblicato in News

LUNEDI’ 13 MARZO 2017 ALLE ORE 16.30 PRESENTAZIONE DEL LIBRO “LIVIA” DI LORENZO BRACCESI

Invito presentazione Livia immagine  Lunedì 13 marzo 2017 ore 16.30

nel Refettorio piccolo
delle Biblioteche Riunite
“Civica e A. Ursino Recupero”
Monastero benedettino di San Nicolò l’Arena
Via Biblioteca 13, Catania

Presentazione del libro

Livia
di Lorenzo Braccesi
Salerno Editrice

Saluti

Enzo Bianco
Sindaco di Catania

Rita Angela Carbonaro
Direttrice delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero

Introduce

Maria Costanza Lentini
Direttore del Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali

Presenta

Orazio Licandro
Professore Ordinario di Diritto Romano e di Epigrafia e Papirologia Giuridica, Università Magna Graecia di Catanzaro

Sarà presente l’autore

immagine copertina

Chi è Livia? Quella dipintaci a forti tinte negative da Tacito o quella, invece, che traluce, quasi santificata, dalla tradizione che si ispira alla propaganda augustea? Di fatto, entrambe le prospettive coesistono, e in forma esasperata. Livia è, infatti, un personaggio bifronte, e per questa ragione tanto più difficile da decriptare nel segreto del suo essere. Da un lato, è l’ascoltata consigliera di Augusto e la prima interprete del suo mondo di valori, esercitando presso i contemporanei, e tra le stesse mura domestiche, una funzione simbolica e paradigmatica. Dall’altro, in forma quasi forsennata e patologica, è guidata dall’imperativo inderogabile che il maggiore dei figli di primo letto debba essere il successore dell’augusto consorte, pure se questi manifesta e sempre manifesterà di essere di tutt’altro avviso. Ma le due posizioni non sono tra loro antitetiche, ché il figlio Tiberio avrebbe potuto sperare di divenire successore del patrigno soltanto se questi fosse stato in grado, morendo, di lasciargli in eredità un dominato così saldo da divenire l’impero di Roma.

L’opera. Da fuggitiva, figlia del suicida Marco Claudiano, a moglie dell’imperatore Ottaviano: la parabola di una delle figure più complesse e affascinanti della romanità.
Quando Livia incontra Ottaviano è subito chiaro che i due sono fatti l’uno per l’altra: entrambi cinici e spregiudicati. Sarà solo per lei che Ottaviano, il futuro Augusto, cederà alla mozione degli affetti, inducendo il marito al divorzio, e sposandola immediatamente nonostante fosse in stato di avanzata gravidanza.
L’autore racconta le vicende di una “politica di razza”, una donna che seppe influenzare le scelte di Augusto, che rimase al suo fianco per cinquant’anni, che riuscì a impersonare in maniera impeccabile il ruolo della matrona romana, che manovrò e cospirò, e non si fermò davanti a nulla, per lasciare il regno al figlio di primo letto, Tiberio; una donna la cui ipocrisia era pari alla sua ambizione politica e che trovò in Augusto il compagno ideale.

L’autore. Lorenzo Braccesi ha insegnato Storia greca all’Università di Padova. Tra sue pubblicazioni ricordiamo, Giulia, la figlia di Augusto (Roma, 2014), Alessandro il Grande (Roma, 2014)

Pubblicato in News | Contrassegnato , , , , , , , , ,

“BAMBOLE REBORN IN ARTE”, MOSTRA ESPOSITIVA DI BAMBOLE REBORN DELL’ARTISTA LAURA COSENTINO, DAL 6 AL 20 MAGGIO 2017 ALLE BIBLIOTECHE “CIVICA E A. URSINO RECUPERO” DI CATANIA

Locandina mostra 2Le Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” ospiteranno dal 6 al 20 maggio 2017 la mostra “Bambole Reborn in Arte”, mostra espositiva di bambole reborn dell’artista Laura Cosentino.

Per la prima volta in Sicilia, a Catania, negli incantevoli spazi vaccariniani della nostra biblioteca, con il fiore all’occhiello, la splendida restaurata Libreria dei Benedettini, si svolgerà dunque una mostra unica ed esclusiva nel suo genere.

La realizzazione artigianale di Bambole Reborn è una forma d’arte nata negli Stati Uniti agli inizi degli anni 90 del secolo scorso e diffusasi in Italia da circa un decennio. Si tratta di bambole create da artiste reborn (Reborn Artist), attraverso la tecnica del Reborning, che hanno una marcata somiglianza con un bambino vero. Più brava sarà l’artista, più la bambola reborn avrà sembianze reali. Questo tipo di bambole sono rivolte ad un pubblico di pure collezioniste e non sono adatte al gioco.

Il Reborning è un’arte che richiede grande passione, amore, pazienza e soprattutto creatività, doti innate che non tutti possiedono. Si tratta di una forma d’arte relativamente nuova, dunque, che conta in giro per il mondo istituzioni/associazioni come IRDA, IIORA, Pra*ise, fiere e doll show molto famose negli Stati Uniti ed in Gran Bretagna. Forte anche sul web attraverso forum, pagine social di artiste e collezioniste.

Laura Cosentino, catanese, è una delle più grandi reborn artist italiane, membro IIORA e Prototype Artist, premiata dalle più importanti istituzioni mondiali del settore.

La mostra si terrà dal 6 al 20 Maggio 2017 e sarà l’occasione per ammirare queste bambole dal vivo.

Dott.ssa Laura Cosentino (Reborn Master Artist)

Dott.ssa Rita Angela Carbonaro (Direttrice delle Biblioteca)

INFO E CONTATTI MOSTRA:

“BAMBOLE REBORN IN ARTE”

Mostra espositiva di Bambole Reborn dell’artista Laura Cosentino

  • Luogo: 
    Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” – Catania
  • Periodo: 
    dal 6 al 20 Maggio 2017 (Ingresso libero)
  • Inaugurazione:
    Sabato 6 Maggio 2017 ore 10.00
  • Giorni e orari di esposizione:
  • Lunedì-Venerdì ore 9:00-13:00, Sabato ore 9:00-11:30, Domenica Chiusa.

CONTATTI BIBLIOTECA

  • Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” via Biblioteca 13, 95124 Catania (Monastero dei benedettini)
  • Direttrice: dott.ssa Rita Angela Carbonaro
  • Telefono: (+ 39) 095316883
  • Email: biblct@virgilio.it
  • Orari d’apertura: Lunedì – Venerdì: 9.00/13.00 Sabato 9.00/11.30
Pubblicato in Artisti...In Biblioteca, Eventi Culturali, Mostre, News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , ,

SABATO 25 FEBBRAIO, ORE 9.00 NEL REFETTORIO PICCOLO DELLE BIBLIOTECHE RIUNITE PRESENTAZIONE DE “IL CASO MACBETH” DI GIUSEPPE TESTA

locandina-foto

Sabato 25 febbraio 2017 ore 9.00

nel Refettorio piccolo
delle Biblioteche Riunite
“Civica e A. Ursino Recupero”
Monastero benedettino di San Nicolò l’Arena
Via Biblioteca 13, Catania

Presentazione del libro

di Giuseppe Testa
Il caso Macbeth
Il Melangolo

locandina-giuseppe-testa

Saluti

Dott.ssa Rita Angela Carbonaro

Direttrice delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero

Relatore

.Avv. Nello Pogliese

Sarà presente l’autore

il-caso-macbeth

Il 5 novembre 1605 Giacomo I Stuart, re di Scozia e d’Inghilterra, sfugge a un attentato letale ordito dai Gesuiti e teso a eliminare l’intera famiglia reale oltre a un buon numero di Lord. Il regno è sotto choc. Fino al processo ai congiurati, celebrato nel 1606, il popolo britannico vive uno psicodramma collettivo. Shakespeare sta lavorando ad Antonio e Cleopatra quando un influente cortigiano, o forse il re in persona, gli commissiona un dramma a tema scozzese per rafforzare la posizione del sovrano a Londra come capo dell’Europa protestante. Benché abbia molti amici fra i cattolici, egli accetta l’incombenza. Scova una vecchia storia dell’anno Mille, consulta le fonti disponibili in inglese, forse fa un viaggio in Scozia e ricrea sulla scena l’habitat di una società barbara in cui i re si dividono in due categorie: quelli che uccidono e quelli che vengono uccisi. Seminando qua e là nel testo alcune incongruenze rivelatrici, riscrive la tragica vicenda di una congiura che ricorda troppo da vicino il complotto dal quale Giacomo I è appena uscito illeso. È l’inizio del “caso Macbeth”.

 

Pubblicato in News, Novità Editoriali | Contrassegnato , , , ,

S.AGATA IN BIBLIOTECA. ESPOSIZIONE DI OPERE SUL MARTIRIO DI S.AGATA E DOCUMENTI RIGUARDANTI LE CELEBRAZIONI. DA SABATO 14 GENNAIO A SABATO 11 FEBBRAIO 2017

 

S.AGATA IN BIBLIOTECA:
“ESPOSIZIONE DI OPERE SUL MARTIRIO DI S. AGATA E DOCUMENTI RIGUARDANTI LE CELEBRAZIONI”

cubo1-1

Catania, Sabato 14 Gennaio – Sabato 11 Febbraio 2017
Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero”
Via Biblioteca, 13 (Monastero dei benedettini di San Nicolò l’Arena)
Orario: 9.00 – 13.00 da lunedì a venerdì; 9.00 – 11.30 sabato

Le Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” di Catania comunicano che, in occasione delle festività liturgica della Santa Patrona Agata, allestiscono una mostra sull’argomento, in collaborazione con l’Arcidiocesi e il Comune di Catania, curata dalla Direttrice della Biblioteca, la dott.ssa Rita Angela Carbonaro. Tale iniziativa vuole essere la continuazione di un percorso che rintraccia la devozione alla Santa nella scrittura, nell’arte, nel costume, nella filatelia a testimonianza dell’affetto e venerazione che i catanesi hanno sempre tributato alla Santa nel corso della storia.

Un percorso espositivo che rifugge dal linguaggio rarefatto,che punta sulla semplicità e l’evidenza, e risponde in primo luogo alla missione educativa della Biblioteca che si sforza di avvicinare un pubblico sempre più vasto al mondo del libro e dove il concetto di tempo e spazio si trasforma in dimensione del pensiero, in elaborazione profonda della memoria. E’ un’occasione per poter ammirare anche la restaurata “Sala Vaccarini” e le varie Sale della Biblioteca in cui la  mostra è allestita.

Percorsi della mostra:

  • Sant’Agata nelle pergamene,  sec. XII-XV
  • Sant’Agata nei manoscritti. Altare di S. Agata
    in un manoscritto del ‘700, Cerimoniali del ‘600 – ‘700,
    Cronica del Cristoadoro 1878
  • Sant’Agata in musica. Corali e Antifonari
  • Sant’Agata nelle opere rare e di pregio del ‘500
  • Sant’ Agata nelle opere rare e di pregio del ‘600 – ‘700
  • Sant’ Agata. I Papi e gli Imperatori nell’anno della nascita
  • Sant’Agata e Sant’Euplio negli Acta Santorum
  • Sant’Agata negli Inni, nelle Odi, nei Programmi
  • Sant’Agata nella Filatelia
  • Sant’Agata nella Pittura
  • Sant’Agata nelle Incisioni
  • Sant’Agata. Magie e suggestioni della festa nelle Foto
    di Francesco Barbera e Salvo Sallemi
  • Sant’Agata nella Ceramica
  • Sant’Agata nel libro in pasta di zucchero

Questo slideshow richiede JavaScript.

Elenco delle opere esposte:

SALA CONSULTAZIONE

In bacheca (da destra):

Sant’Agata negli Inni, nelle Odi, nei Programmi
I

  • Programma della Festa di Sant’Agata. Catania, Tip. L. Rizzo, 1879.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Carp.23.1.).
  • Programma della festa di “Sant’Agata”. Catania, Tip. Universale, 1896.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Carp.32bis.1.).

II

  • Programma per la festa di Sant’Agata. Catania, 18 Gennaio 1902.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Carp.35bis.2.).

III

  • Programma dell’Accademia. Catania, 1871.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Carp.15.1).

IV

  • Alla gloriosa Vergine e Protomartire catanese S.Agata, s.d.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Carp.1.28).
  • Hymne à Saint’Agathe. Catane le 5 Février 1867.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero,U.R.Carp.12.1.).
  • Riccardi Niccolò, Ode alla Vergine Protomartire catanese S.Agata, s.d.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Carp.1.39.).

  • Teatro Alfieri. Catania nel 253 ovvero il Martirio di S.Agata, s.d.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Carp.1.44.).

SALA LETTURA

Sui tavoli (da destra a sinistra):

Sant’Agata nella filatelia

Sant’Agata (Spigolature filateliche). 78 annulli postali contenuti in 9 pannelli.

Questo omaggio a Sant’Agata, attraverso un’iconografia filatelica, presenta sommariamente le fasi più importanti del Martirio della giovane Agata, alcuni dei fatti che la storia e le tradizioni popolari hanno attribuito all’intercessione di Sant’Agata, dei brevi cenni sulla Cattedrale di Catania e sui festeggiamenti in onore della Sua “Santuzza”, al fine di evidenziare la devozione che i catanesi hanno da sempre nutrito per la loro concittadina e patrona.

Nella libreria a vetri

Sant’Agata nelle opere rare e di pregio del ‘600

  • Cicala, Gioseppe La pianta della vita. Panegirico in lode di S. Agata fatto dal P.D. Gioseppe Cicala, e Statella De’Chierici regolari Frà l’Ottava di detta Santa… Catania, nel Palazzo dell’Illustrissimo Senato, Giovanni Rossi, 1636.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, Tip.Cat.’600.Misc.C.21.3.).
    Frontespizio: Sant’Agata
  • Salerno D’Arcara, Filippo Alto monte catanese. Predica di Agata fatta in Catania nel corso quadragesimale alla Città… Catania, Palazzo del Clarissimo Senato, Giovanni Rossi, 1635.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, Tip.Cat.’600.Misc.C.21.5.).
    Frontespizio: Sant’Agata
  • Guarneri, Giovan Battista La Penna Ultrice. Invettiva agli argomenti publicati dal P. M. Pulgentio Arminio che S. Agata Verg. e Mart. non sia nata nella Clariss. Città di Catania. Catania, nel Palazzo dell’Illustriss. Senato per Vincenzo Petronio, 1656.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero,Tip.Cat.‘600.Misc.C.21.8.).
    Frontespizio: Sant’Agata
  • Relazione del nuovo incendio fatto da Mongibello con rovina di molti casali della Città di Catania… Catania, per Bonaventura la Rocca, 1670.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, Tip.Cat.’600.Misc.C.21.7.).
    Antiporta: Sant’Agata.
  • Todaro, Baldassare Orazione Panegirica. Sulle Glorie, a cui per il suo Eccelso Merito elevata fu la Nobilissima, ed Invittissima V. e M. S. Agata… Catania, nel Palazzo dell’Illustriss. Senato Stamp. del Dottor Bisgani, 1758.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ. Misc. A.79.31.).
    A c. 8v: Sant’Agata
  • Guarneri, Giovan Battista Le Zolle Historiche Catanee… dell’origine di Catania, patria di Sant’Agata… Catania, Palazzo dell’Illustriss. Senato per Giovanni Rossi, 1651.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, Tip.Cat.’600.C.2.).
    Frontespizio
  • Strano, Paolo La vittoria di Gedeone… Oratorio da cantarsi nella gran piazza degli Almi Regj Studj festeggiandosi il prodigioso trasporto del sacro corpo della gloriosa vergine e protomartire catanese S. Agata da Costantinopoli a Catania… Catania, dalla stamperia del Senato per Antonino Patore tipografo, 1828.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ. Misc. A.80.25.).
    Frontespizio
  • Morabito, Francesco Catania liberata. Poema del Signor D. Francesco Morabito gentil’huomo catanese. All’Illustr. Signor Pietro Moncada… Catania, per Bonaventura La Rocca, 1669.
    ( Fondo Antonio Ursino Recupero, Tip. Cat. ‘600. D. 18.).
    A cc. 102-103: Sant’Agata

Sant’Agata nella ceramica

  • S’Agata di Eugenio Russo.

Sul leggio

  • Catania…a cura di Lina Scalisi.  Catania, D. Sanfilippo Editore, 2009.
    (Fondo Biblioteche Riunite).
    pp.158- 159: Sant’Agata

CORRIDOIO DELL’ELEFANTE

Sul leggio

Sant’Agata nel libro in pasta di zucchero

  • Libro di Sant’Agata in pasta di zucchero di Agata Elisa Sciacca

Bacheche

I  

Sant’Agata in musica

  • Antifonario Graduale Manoscritto, Sec. XVIII, prima metà.
    (Fondo benedettino, N. 5 bis).

Sant’Agata nei manoscritti

  • Zappalà, Francesco Maria Storica contradizione all’albero genealogico dell’Invittissima Amazone S.Agata..., Sec. XIX, prima metà.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Mss.C.24.)

II

  • Lettera di Sisto IV Papa al Ven. F Iuliano, Episc. Cathanensium diretta a Giuliano della Rovere poi Papa. Manoscritto, Sec. XVIII.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ.Mss. A.21.21.)
    A c. 1r: Altare di S. Agata

Sant’Agata nei Cerimoniali. Manoscritti del ‘600 – ‘700

  • Cortese, Pietro Cerimoniale… Manoscritto, Sec. XVIII.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.Mss.E.1.).
    A cc. 4-5:
    La festa di Sant’Agata

  • Notizie sulla musica cristiana… Manoscritto, Sec. XVIII
    (Fondo Fisichella).
    A cc. 139-140: Della statua di Sant’Agata
  • Prattica delle cerimonie… Manoscritto, Sec. XVIII.
    (Fondo Toscano).
    A c.67r:
    La festa di Sant’Agata: Per la corsa del Palio

Sant’Agata nella Cronica del Cristoadoro.

  • Cristoadoro, Cronica per l’anno 1878. Manoscritto. Sec. XIX.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R. Mss. E. 18.27.).
    A cc. 165-166: La festa di Sant’Agata

III

Sant’Agata in musica

  • Graduale Manoscritto, Sec. XVIII, 1799. Alla fine del graduale sono aggiunti gli Introiti delle Messe dedicate ai Santi protettori della città di Catania, Euplio protomartire e Agata.
    (Fondo benedettino N. 10)

Sant’Agata nelle opere raree di pregio del ‘500

IV

  • Foresti, Giacomo Filippo Supplementum supplementi de le chroniche vulcare nouamente dal venerando patre frate Iacobo Philippo del Ordine heremitano primo auctore aggiontoui  Et per Francesco C…,  Venezia, 1520.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ. Cinq.1.B.11.).
    A c. 216r: Annotazione su S. Lucia ed a c. 356v su S. Agata.
  • Gonzaga, Francesco De Origine Seraphicae Religionis Fraciscanae …, Roma, 1587,
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ. Cinq.23.B.3.).
    A c. 384r:
    S.Agata e S.Lucia

Sant’Agata nelle opere rare e di pregio del ‘600 – ‘700

V

  • Coltraro, Antonio Maria Novena a prepararsi alla festività dell’Invittissima Vergine, e Protomartire siciliana Sant’Agata cartanese…  Catania, Nelle stampe di Francesco Pastore, 1785.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.4.2.I.37.).
    A c.115:
    Tavola S. Agata a S.Pietro Ap. mirabiliter sanata.

VI

  • Grossi, Giovanni Battista Agatha Catanensis. Siue De natali patria D. Agathae dissertatio historica apologetica. Auctore D.Io. Baptista De Grossis… Catanae, in aedibus Illustriss. Senatus  apud Vincentium Petronium, 1656.
    (Fondo Biblioteche Riunite, Preg.B.149).
    A c. 1r:
    Agatha Catanensis sive de natali patria
  • Carrera, Pietro Memorie historiche della città di Catania spiegate in tre volumi… Catania, nel Palazzo dell’Illustrissimo Senato per Giovanni Rossi, 1639.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, Preg. C.42.).
    Antiporta: Catanae Decora Alta Vetustae. 

VII

  • Due Sicilie Leges omni consilio, et munificentia latae a Ferdinando III. utr. Siciliae Rege ad augendum, firmandum, et exornandum Siculorum Gymnasium, Catinae in urbe carissima… Catinae, apud Pulejum, 1780.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.4.4.A.15).
    A c. 1r: Frons. Principis Templi Catin: cum Area et Obelisco Aegipti
  • Guarneri, Giovanni Battista Dissertationes historicae Catanenses… in Graevius, Johann Georg… 11: Thesaurus antiquitatum et historiarum Siciliae … Volumen vndecimum… Lugduni Batavorum : excudit Petrus Vander Aa..., 1725.
    (Fondo benedettino,  Preg.A.10; già 1.41.141.10).
    A c. 49v:
    S.Agatha
    A c. 50r: Dissertatio III.
    De martyrio Virginis et Martyris S.Agathea

Sant’Agata. I Papi e gli Imperatori nell’anno della nascita

VIII

  • Bullarum privilegiorum ac diplomatum romanorum pontificum amplissima collectio : *cui accessere pontificum omnium vitae, notae, & indices opportuni / opera et studio Caroli Cocquelines Tomus primus… Roma, Typis S. Michaelis ad Ripam, Sumptibus Hieronymi Mainardi, 1739.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ.6.3.A.1.).
    A c. 10v:  S. Pontianus Papa XIX Anno Aere Christi com. CCXXX;
    A c. 11r:  S. Antherus Papa XX Anno Aere Christi com. CCXXXV
  • Fulvius, Andreas >,  Illustrium imagines / [… emendatum correptumque opus per Andream Fuluium]. Impraessum Romae: apud Iacobum Mazochium Romanae Achademiae bibliopo., 1517 die XV mensis Nouembris .
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ. Cinqu.4.E.24.).
    A c. LXXXVIv: 
    Gordianus Aug.

Sant’Agata nella fotografia

Sul cubo

  • Catania… Vol.I… Catania, Dafne, 2005.
    (Fondo Biblioteche Riunite).

    pp.414-415: Il Fercolo di Sant’Agata

Sui cavalletti

  • A sinistra Sant’Agata (foto di Francesco Barbera)
  • A destra Sant’Agata (foto di Salvo Sallemi)

SALA EMILIANO GUTTADAURO

Sul tavolo

Sant’Agata e Sant’Euplio negli Acta Santorum

  • Bollandus, Johannes Acta Santorum quotquot toto orbe coluntur…operam et studium contulit Godefridus Henschenius…Tomus I Januarii… Venetiis, apud Sebastianum Coleti et Jo: Baptistam Albrizzi Hieron. Fil., 1734.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ.6.19.B.10.).

    Antiporta
    .
  • Bollandus, Johannes Acta SantorumAugusti… Tomus II quo dies quintus sextus septimus octavus nonus decimus undecimus e duodecimus continentur… Venetiis, apud Sebastianum Coleti et Jo: Baptistam Albrizzi Hieron. Fil., 1751.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ.6.22.B.2.).
    A cc. 710-711:
    De S. Euplo vel Euplio Diac. et martire Catanae in Sicilia… 
  • Bollandus, Johannes Acta Santorum quotquot toto orbe coluntur… Godefridus Henschenius… Tomus I Februarii…  Venetiis, apud Sebastianum Coleti et Jo: Baptistam Albrizzi Hieron. Fil., 1735.
    (Fondo Biblioteca Civica, Civ.6.19.B.12.).
    A cc. 594-595:
    Des Agatha Virg. Mart. Catanae in Sicilia…

Bacheca

Sant’Agata nelle opere rare e di pregio del ‘600 – ‘700

  • Amico Statella, Vito Maria Catana illustrata, sive sacra, et civilis urbis Catanæ historia a prima ejusdem Origine In praesens usque deducta, ac per Annales digesta…Pars prior. Catanæ, Ex Typographia Simonis Trento poi: Ex Typographia Joachim Puleji Impress. Acad. Aetneorum , 1740.
    (Fondo benedettino, Preg.C.23.)
    Frontespizio
  • Amico Statella, Vito Maria Catana illustrata, sive sacra, et civilis urbis Catanæ historia a prima ejusdem Origine In praesens usque deducta, ac per Annales digesta…Pars quarta Catanæ, Ex Typographia Simonis Trento poi: Ex Typographia Joachim Puleji Impress. Acad. Aetneorum, 1746.
    (Fondo benedettino,
    Preg. C.28.).
    A c. 34-35: Cives sanctitate illustre… S. Agatha…
  • Serio Mongitore, Francesco Sant’Agata Vergine e Martire palermitana. Dissertazione… in risposta a due libri dati alla luce in Caatnia dal Canonico Giacinto Maria Paternò Bonajuto de’ Baroni di Raddusa. In Palermo Nella stamperia de’ SS. Appostoli in Piazza Vigliena presso Pietro Bentivenga, 1761.
    (Fondo Biblioteca Civica, Preg. B. 25.).
    Frontespizio.
  • Paternò Bonajuto, Giacinto Maria L’Ardenza, e Tenacità Dell’impegno di Palermo nel contendere a Catania la gloria di aver dato alla luce la Regina delle Vergini, e Martiri siciliane Sant’Agata, dimostrate Dell’ intutto vane ed insussistenti, in vigor degli stessi principj, e dottrine de’palermitani scrittori, all’Assemblea de’ pastori etnei… Catania, Nella stamperia di Gioachimo Pulejo Impressore della medesima Assemblea, 1747.
    (Fondo Biblioteca Civica, 1.37.C.23.).
    Frontespizio
  • Paternò Bonajuto, Giacinto Maria L’Ardenza, e Tenacità Dell’impegno di Palermo nel contendere a Catania la gloria di aver dato alla luce la Regina delle Vergini, e Martiri siciliane Sant’Agata, dimostrate Dell’ intutto vane ed insussistenti, in vigor degli stessi principj, e dottrine de’palermitani scrittori, all’Assemblea de’ pastori etnei… Catania, Nella stamperia di Gioachimo Pulejo Impressore della medesima Assemblea, 1747.
    (Fondo Antonio Ursino Recupero, U.R.4.4.D.3.)
    A c. 2: Sant’Agata

Leggio

Sant’Agata. I Papi nell’anno della nascita

  • Chacón, Alfonso Vitae, et res gestae pontificum Romanorum et s.r.e. cardinalium ab initio nascentis Ecclesiæ vsque ad Clementem IX. p.o.m. Alphonsi Ciaconii Ordinis Praedicatorum & aliorum opera descriptæ: cum vberrimis notis… Tomus primus. Romae, cura, et sumptib. Philippi, et ant. Derubeis, 1677.
    (Fondo Biblioteca Civica, Preg.A.27.).
    A cc. 151- 154: S. Antherus Pontifex XX – S. Fabianus Pontifex XXI

Sant’Agata nella pittura

Dipinti:

  • “Sant’Agata il colore dei ceri e i colori della festa.”  di Mauro Meli
  • “Sant’Agata: magia della processione” di Giada Fedele
  • “Sant’Agata: l’alba dei devoti” di Giuseppe Salafia

Sant’Agata nelle incisioni

  • “Sant’Agata” in un’incisione del XX Secolo.

REFETTORIO PICCOLO

Sant’Agata: magie e suggestioni della festa nelle foto di Francesco Barbera e Salvo Sallemi

A destra

18 foto in bianco e nero di Francesco Barbera

A sinistra

10 foto di cui 6 in bianco e nero e 4 a colori di Salvo Sallemi

“Sala Vaccarini” o Libreria dei Padri cassinesi

Sant’Agata nelle pergamene

Bacheche

I

Perg. 14a n.r.

Anno 1363, maggio 2, indizione I, Catania.

Il nobilis dominus Damiano Salimpipi, miles di origine messinese, disponendo per testamento, nomina eredi universali i suoi figli Nicola ed Agata e, peraltro, lascia al monastero di San Nicolò l’Arena della Diocesi etnea i suoi beni ubicati a Catania e nel suo territorio.

Perg. 28 n.r.

1428, settembre 4, indizione VII, Catania

Il magister Roberto de domino Riccardo ed Agata, sua moglie, habitatores Vinearum territorii civitatis Cathanie, con atto di donazione irrevocabiliter inter vivos, consegnano all’ abate del Monastero di San Nicolò l’Arena Pietro Rizzari tutti i loro beni mobili ed immobili.

II

Perg. 393

Anno 1348 – 20 Agosto – 1° indiz. in Catania – regnante Ludovico.

Transunto del testamento di Iaimo de Zacaria rogato a 13 Febbraio 1348 dal defunto Notar Bartolo de Benintendi di Catania, col quale testamento il detto Iaimo lega i suoi beni al monastero di S. Nicolò l’Arena previa la disposizione di molti legati, fra cui uno di un calice d’argento alla chiesa di S. Maria dell’Elemosina di Catania, dove vuole essere sepolto; un altro di tarì 7 e grana 10 all’Opera di Sant’Agata la Vetere ed un altro di tarì 7 e grana 10 all’Opera della chiesa di S. Maria del Carmelo.

Scrive il transunto il notar Francesco de Benintendi di Catania.

Perg. Orig. (275 x 379).

Segn. 1.59.G.36.

III

Perg. N.550

Anno 1363 – 10 Novembre – (tertin idux nor.) – in Avignone.

Breve di Urbano V “Devotionis vestre sinceritas” dato in Avignone nell’anno secondo del suo Pontificato, col quale egli, nonostante l’interdetto apostolico che colpiva la Sicilia, permette che i monaci di    S. Maria di Licodia possano celebrare messa cantata a voce alta, ma però a porte chiuse, senza suono di campane e nelle sole festività dell’Epifania, della Beata Vergine, di S. Nicolò, di S. Benedetto , di S.Agata, la Domenica delle Palme e il Sabato Santo, potendovi intervenire, come pubblico, quattro soli servitori secolari del Monastero.

Perg.Orig. (509 x 311) col solito suggello di piombo di Urbano V, pendente dai fili serici gialli e rossi.

Segn. 2.27.Q.19.

IV

Perg. N. 28

Anno 1119 – 1° ind.

Grazia de Guzi, figlio del fu Pietro, “pro redenzione animarum perentorum meorum et tutela anime mee”, dona tutti i suoi beni alla chiesa di S.Leone di Mongibello, fra cui diverse case in Paternò, alcune terre in Tria Monasteria (Tremisteri) ed una vigna in contrada Eremiti. Prende volontariamente l’abito monastico in detta chiesa di S. Leone.

L’atto è firmato da vari testimoni, fra cui uno che si firma in greco.

Perg. orig. (380 x 2312) corrosa e sbiadita nella parte inferiore e senza suggello.

Segn. 1. 60. C. 1.

Pubblicato in Eventi Culturali, Mostre, News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

MOSTRA “S. AGATA IN BIBLIOTECA”ALLE BIBLIOTECHE RIUNITE “CIVICA E A. URSINO RECUPERO” DI CATANIA DAL 14 GENNAIO ALL’11 FEBBRAIO 2017

s-agata-in-bibliotecaSi svolge dal 14 Gennaio all’11 Febbraio 2017 presso la nostra Biblioteca la Mostra “S. Agata in Biblioteca” esposizione di opere sul martirio di Sant’Agata e documenti riguardanti le celebrazioni con immagini di Francesco Barbera e Salvo Sallemi.

Un appuntamento, che si rinnova come da tradizione, alle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” di Catania in occasione delle festività liturgica, nel dies natalis della Santa Patrona Agata.

La mostra sarà aperta al pubblico nei normali orari di fruizione della Biblioteca, ovvero da lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 ed il sabato dalle ore 9:00 alle ore 11.30.

La Direttrice della Biblioteca e curatrice della mostra, dott.ssa Rita Angela Carbonaro, invita il pubblico a non perdere l’occasione di visitare l’evento.

INFO SULLA MOSTRA

  • LUOGO:
  • Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero”
  • (Monastero dei Benedettini) Via Biblioteca, 13
  • 95124 Catania (come arrivare clicca qui)
  • PERIODO
  • da Sabato 14 Gennaio a Sabato 11 Febbraio 2017
  • (Lunedì-Venerdì ore 9.00 – 13:00; Sabato ore 9.00 – 11:30; Domenica Chiusa)
Pubblicato in Eventi Culturali, Mostre, News | Contrassegnato , , , , , , , , , ,