La Storia


L’11 maggio 1931 unificando la Biblioteca Comunale benedettina poi Civica, con la Biblioteca Biblioteca (1)Ursino Recupero nasce l’Ente Morale Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero”.

La Biblioteca Civica trova origine dall’incameramento da parte dei Demanio dello Stato nel 1868, e successivamente ceduta all’Amministrazione comunale, dell’antica Libreria dei monastero di San Nicolò l’Arena, fondata da Vito Maria Amico e Nicolò Maria Riccioli nella prima metà dei ‘700 e dalle “Librerie” delle altre Congregazioni religiose catanesi soppresse. Nel 1925, poi, alla morte dei barone Antonio Ursino Recupero, il Comune ereditò la sua Biblioteca ricca di oltre 41.000 volumi.
Le Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” con “R. D. 11 Maggio 1931, n. 765, con il quale la Biblioteca Civica e Antonio Ursino Recupero  di Catania fu eretta in Ente morale e ne fu approvato lo statuto”. Successivamente abrogato; Il nuovo statuto della sopraindicata Biblioteca, viene approvato con Decreto del Presidente della Repubblica il 22 maggio 1969, n. 594 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana l’11-9-1969 n. 231. Occupano gli originari locali della Libreria benedettina, del Museo del Refettorio piccolo e della Stanza del Cellerario della zona nord del Monastero benedettino.  Negli anni, sono confluiti vari lasciti e acquisizioni. A partire dalla metà del secolo scorso, la Biblioteca raccoglie, prevalentemente, materiale bibliografico di interesse locale e siciliano, per oltre 270.000 volumi. Sono patrimonio della Biblioteca, inoltre, codici miniati, manoscritti, pergamene, incunaboli, cinquecentine, fogli volanti, disegni, giornali e periodici. Dopo un periodo di stasi, l’istituzione ha programmato un puntuale restauro delle strutture edilizie e di arredo, nonché dei patrimonio librario più antico; nel contempo, è stato messo allo studio un progetto di ammodernamento di alcune strutture funzionali per soddisfare le sempre maggiori e articolate richieste degli utenti.
Le Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero”, oltre che avvalersi in un prossimo futuro delle più moderne e sofisticate tecnologie informatiche, odierno strumento di comunicazione dei sapere, continueranno sempre più ad essere museo vivo e aperto di “vecchi” libri. La Biblioteca offre inoltre una gamma di servizi tra i quali informazioni bibliografiche, visite guidate, stages e tirocini, manifestazioni culturali di vario genere, convegni, eventi espositivi. Gli studenti possono usufruire della Sala di lettura della Biblioteca, oltre per la consultazione in sede di testi, anche per motivi di studio.

Direttrice delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero”: Dott.ssa  Rita Angela Carbonaro

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...