LA BIBLIOTECA E LA DIRETTRICE: UN LUOGO INCANTATO E UNA PERSONA STRAORDINARIA

Dott.sa Rita Angela Carbonarodi Carmelo Calanni e Laura Cosentino

Catania, luglio 2015, mattinata caldissima. Alle 9:00 in punto una tirocinante apre il portone della biblioteca al pubblico e dopo averci fatto annunciare ci viene incontro lei con il suo rassicurante sorriso abbracciandoci calorosamente.
È già indaffarata pur essendo ancora l’apertura. Sarà arrivata molto prima del normale orario di lavoro. La nostra cara direttrice è sempre uguale, non si risparmia mai, ama quello che fa, ama questo posto e ci mette cuore e passione. Era un po’ di tempo che non venivamo a trovarla ma è come se non fossimo mai andati via dalla sua vita e da questo luogo incantato.

Dott.sa Rita Angela Carbonaro.jpg 2Il tempo di scambiare qualche battuta e già siamo nel “cantiere aperto” della splendida Sala Vaccarini. Irriconoscibile da come l’ avevamo lasciata, la sala più bella di Catania. I lavori di ristrutturazione proseguono serrati per restituirla al pubblico nel suo più fulgido splendore. Lei, la direttrice, con il suo contagioso ottimismo ci dice che per dicembre sarà pronta. Poi ci spostiamo nel refettorio piccolo che in quel momento è pieno di contenitori in cui sono riposti i preziosi libri in quanto una ditta di Alcamo sta curando la disinfestazione dei circa 60.000 volumi.
Sono giorni di “lavori in corso” alle Biblioteche Riunite Civica e Ursino Recupero. La direttrice oltre al lavoro di routine di gestione della biblioteca si trova a destreggiarsi e fronteggiare quelle che per ora sono, se così possiamo dire, delle vere emergenze. Non deve essere facile. La pensiamo per un attimo impegnata in una normale mattina a rispondere al telefono, a controllare le email, a coordinare i compiti dei -sempre pochi- tirocinanti, ad accogliere il pubblico o qualche scolaresca in visita, a trovare un libro ad occhi chiusi tra migliaia e migliaia di volumi presenti, ad aggiornare il blog o a presiedere una qualche conferenza di presentazione di un libro o di una mostra. In questa calda mattina ha anche un po di tempo da dedicare a noi. Dai discorsi, i sorrisi, i consigli che ci dà, la stima che ha sempre avuto nei nostri confronti, si vede che è molto affezionata a noi. Una stima reciproca, anche noi le vogliamo davvero tanto bene. La nostra direttrice è una persona straordinaria come poche ce ne sono.

Adesso è ora di andare e quando richiudiamo il portone dopo averci salutato ci diciamo tra noi che, se questo luogo magico va avanti, se questa prestigiosa biblioteca è uno dei pochi servizi pubblici della città che funzionano davvero bene, se per un qualsiasi studente, lettore e cultore di libri varcando il portone si troverà davanti ad un ambiente sereno e si sentirà un po’ come fosse a casa sua, il merito è tutto suo, di Rita Angela Carbonaro, la direttrice, la nostra direttrice.

Una persona che con grande cuore, passione e dignità dirige magistralmente uno dei luoghi più belli e importanti della nostra città e dell’intera Sicilia.

Informazioni su Biblioteche Riunite "Civica e A. Ursino Recupero" di Catania

Biblioteche Riunite "Civica e A. Ursino Recupero" - Via Biblioteca, 13 – 95124 - Monastero benedettino di San Nicolò l'Arena - Catania (Italy). - Tel. (+39) 095 316 883 - E-mail: biblct@virgilio.it
Questa voce è stata pubblicata in News, Varie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...